Cosa fare in caso di decesso

AGENZIA FUNEBRE SAN CARLOSe il decesso è avvenuto in abitazione, i parenti dovranno chiamare il medico curante per la compilazione dei documenti, che il nostro personale rilascerà , e serviranno per la compilazione della scheda ISTAT e l’ Avviso di morte. E’ necessario denunciare il decesso presso l’Ufficio di Stato Civile del Comune dove è avvenuto il decesso, che attiverà l’Ufficio d’Igiene per inviare il medico necroscopo per accertare la morte. Se la Salma dovrà essere trasportata a “bara aperta” in un’altra abitazione o sala mortuaria sita nella regione Lombardia, il medico curante oltre alla scheda ISTAT dovrà compilare un modello denominato “art.39”, una parte di questo modello dovrà essere completata dall’Impresa funebre incaricata.

  In caso di morte avvenuta in ospedale o casa di cura, la direzione sanitaria rilascia tutti i documenti già compilati dal Medico della struttura, i parenti dovranno scegliere se la Salma rimarrà nella sala mortuaria del luogo di decesso oppure se trasferirla a “bara aperta” presso la propria abitazione, un’altra abitazione o un’altra struttura idonea. Questa scelta deve essere fatta nel più breve tempo possibile in quanto il medico che constaterà il decesso deve dichiarare sui documenti se avviene il trasporto o meno.  Qualora il decesso dovesse avvenire in serata o nel periodo notturno si consiglia di chiedere al medico o all’infermiere di turno se la struttura consente che venga effettuato il trasporto o che venga allestita la Camera Mortuaria anche in quelle fasce di orario.

Se optaste per il trasporto a “bara aperta”, una volta che dopo il decesso e avete comunicato la vostra scelta al medico, vi trovate di fronte a 2 possibilità:

  • Informare e incaricare l’impresa, consegnarle se ne siete già in possesso il vestiario, la quale attraverso una barella provvisoria trasferirà la salma nel luogo da voi scelto, dal quale poi avrete tutto il tempo necessario per scegliere il cofano e gli accessori del servizio funebre che più vi sembrerà idoneo, concordare con il parroco la scelta del giorno del funerale in base alle disposizioni comunali delle quali l’impresa dovrebbe essere a conoscenza.
  • Informare e incaricare l’impresa, preparare e consegnare il vestiario all’impresa, scegliere il cofano e gli accessori del servizio funebre che più vi sembrerà idoneo, concordare con il parroco la scelta del giorno del funerale in base alle disposizioni comunali delle quali l’impresa dovrebbe essere a conoscenza. Trasferire il proprio caro nella bara definitiva presso il luogo da voi scelto poiché il trasporto può essere effettuato per legge della regione Lombardia prima dell’accertamento di morte ovvero (salvo alcuni casi) entro le 24 ore dal decesso.

Per la scelta della cremazione, i parenti dovranno informare quanto prima l’impresa incaricata che li indirizzerà al compimento delle volontà del defunto. L’iter espresso nei precedenti paragrafi sostanzialmente non cambia. Si aggiunge il fatto che, in assenza di una volontà espressa del defunto e autenticata, in assenza di iscrizione del defunto ad una società di cremazione, gli aventi diritto dovranno manifestare le volontà del defunto presso l’ufficio preposto nel municipio del comune di Decesso o di residenza dell’avente diritto stesso. Gli aventi diritto sono il Coniuge, o in assenza di esso, la maggioranza più uno dei figli (se di maggiore età). In assenza di figli si prosegue per grado di parentela più prossimo.

Siamo a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento o altra informazione ai recapiti:

0373/970509 – 0373/277402 – 0373/84899 – 0363/337090 – 366/5747690